lunedì 19 ottobre 2009

Ora e Sempre Vinyl-Dipendente



Sono reduce da uno splendido sabato trascorso alla fiera di Novegro per l'ultimo appuntamento dell'anno con Vinylmania,esposizione per collezionisti di dischi e non, che da più di 20 anni si tiene nelle vicinanze dell'aeroporto di Linate a Febbraio Maggio e Ottobre.Sarà la cinquantesima volta che ci vado però ogni volta mi diverto sempre tanto,probabilmente perchè quell'odore di dischi e copertine,da cui sono dipendente,mi mette sempre di ottimo umore.L'altra parte dell'Orecchio che stavolta non è potuta venire mi chiede che cosa ci vado a fare e che cosa spero di trovare visto che ho già tutto,in realtà ogni buon collezionista sa benissimo di non avere tutto e la libidine e la carica ogni volta nuova viene proprio dato dal fatto di attendersi di trovare qualcosa di imprevisto che giustifichi la giornata.Questa volta il momento clou si è verificato davanti allo stand di un espositore tedesco : da lontano vedo uno scaffale con scritto offerte a 5 euro e come una falena sull'alogena mi ci sto per buttare avidamente ma vengo preceduto da un altro avventore.Penso che è pure meglio così perchè lascio a lui la fatica di scartabellare e io mi piazzo da parassita alle sue spalle.Dopo pochi secondi il mio "collega " trova il vinile colorato ancora celofanato di Closer dei Joy Division,la scossa di adrenalina è notevole però l'emozione lascia immediatamente spazio alla delusione ed allo sconforto perchè pure lui pare interessato difatti lo prende in mano e se lo mette sotto il braccio e quindi si avvicina al titolare dello stand ,io temo, per chiudere l'acquisto.Ovviamente mi incazzo con me stesso penso che sono un rincoglionito e che se avessi avuto i riflessi di 15 anni fa sarei arrivato prima di lui allo scaffale,per darmi un tono nel frattempo abbasso lo sguardo e fingo di guardare altro ma il morale è sotto i tacchi ...c'era l'affarone della giornata ed io l'ho perso...poi però attenzione... cosa succede? Il tipo dopo aver parlato coll'espositore torna indietro col disco in mano e lo rimette nello scaffale,ancora non ci credo che ci abbia rinunciato,poi comunque se ne va e mi lascia campo libero.Cerco di darmi un contegno per non farmi sgamare in maniera plateale ma praticamente sequestro lo scaffale traccheggio 30 secondi dimostrando apparente distacco e poi me ne impossesso .....verifico che non ci siano fregature con lo stato del vinile e dunque chiudo rapidamente la transazione e alla fine è MMMIIIIOOOOOO!!
Tra gli altri acquisti della giornata anche un Greatest Hits dell'81 di Ian Dury and the Blockheads motivo per cui ho inserito il video di Sex and Drugs and Rock'n'Roll all'inizio del post.I Joy Division li aveva appena postati Franco Zaio sul suo blog pochi giorni fa e si sa che repetita non iuvant!

22 commenti:

Bruno ha detto...

ho una vasta gamma di vinili e li tengo con molta cura.....l'odore e il suono della puntina sono impagabili .... che bello deve essere stato...

Mat ha detto...

Vinile colorato di "Closer" ancora incellofanato?? A cinque euro??? Amico mio, ma tu hai fatto l'affare dell'anno!

ps: che colore è?

Maurizio Pratelli ha detto...

è un po' che ne sto lontano... ma leggendo questo post so che ci dovrò tornare presto

Euterpe ha detto...

@ bruno
ti dico solo che dopo che annuso vinili non posso guidare se no mi tolgono la patente per lo stato di ebbrezza.
@ mat
colore grigio traparente ma non uniforme.Ti giuro che non ci credevo...
@ maurizio
io difatti ci vado sempre e con un po'di pazienza riesco sempre a trovare cose interessanti

silvano ha detto...

Domenica 25 ottobre alla fiera di Verona, ci sarà il mercatino del disco in vinile, inutile dire dove sarò domenica mattina. Mi sa che il tedesco di cui tu parli sia sempre lo stesso che viene anche qui, e pure gli altri stand. Certo temo sarà difficile trovare "mint" il vinile rosso dei Joy Division... a 5 euro poi.
Gran colpo.
Lunedì prossimo ti farò sapere se avrò trovato qualcosa di succoso.
ciao.

Spino ha detto...

io ci sono andato domenica, non ci saremmo incrociati ;)
certo che hai fatto il colpo dell'anno!

Euterpe ha detto...

@ silvano
ma sai che sono abbastanza pazzo da venire a Verona domenica prossima?In bocca la lupo cmq per la caccia.Aspetto con grande curiosità di sapere cos'hai trovato

Anonimo ha detto...

Beh, non vorrei deludervi ma... "Closer" in vinile colorato è un bootleg realizzato in USA dopo la morte i Ian Curtis.
Se può avere qualche valore, di sicuro non è quello artistico (è stato stampato senza utilizzare il master ma prendendo l'audio da una CASSETTA).
Per molti anni dalla Factory hanno cercato di ritirare il disco ma ne erano state fatte talmente tante copie che all'inizio degli anni 90 decisero di lasciar perdere. Venne emesso un comunicato stampa e dopo qualche settimana arrivò la prima ufficiale ristampa di CLOSER in CD.
Probabilmente l'acquirente prima di te ha chiesto informazioni al venditore e sentita l'origine del disco ha preferito lasciarlo sullo scaffale.

Pagare 5 euro per quel disco è più o meno corretto. Si tratta di un pezzo bizzarro, per niente raro e male registrato.
Io ho due copie dell'edizione originale della BASE records (licenziataria Factory per l'Italia, con sede a Bologna)... qualcuno vuole comprarne una?
Joyello

silvano ha detto...

Joyello, sei in fiera domenica?

Harmonica ha detto...

Ragazzi, non mi parlate di vinile che altrimenti mi rovino. Negli anni '8o il negozio Contempo di Firenze era diventata la mia seconda casa.

Euterpe ha detto...

@ harmonica
parliamone invece siamo qui per questo.Pensa che Angelo di Mariposa a Milano la notte aveva messo il mio santino sul comodino per quello che gli ho lasciato tra anni 80 e 90

Lucien ha detto...

I miei 33 dei Joy Division hanno resistito alle intemperie e al tempo. Fra i pochi vinili, mai prestati.

Bruno ha detto...

ma certo che si, puoi fare tutto quello che vuoi... anche per l'intervista .... il tuo blog è gia' inserito nella nostra blogroll .... grazieeeee

Bruno ha detto...

dalla nostra AREA DOWNLOAD puoi scaricare i nostri CD
http://www.roccaforte.it

Joyello ha detto...

No, Silvano, domenica non posso... E meno male: Finirei col rovinarmi! :)

giardigno65 ha detto...

che canzone cazzuta !!!

però ammettilo questo fiere del vinile fanno tanto sagra di nostalgici...

Joyello ha detto...

giardigno65 è verissimo, ed è questo il motivo per il quale ci vado di rado.
Io comunque non compro mai roba vecchia (sarà forse che la roba vecchia ce l'ho già). Solitamente vado ad acuistare dischi nuovi, che nei negizi però arrivano con difficoltà.
Ma da quando la sterlina è più o meno pari all'euro, preferisco di gran lunga Amazon.co.uk: c'è tutto e di più, costa poco e in due giorni arriva a casa.. :)

Euterpe ha detto...

@ giardigno e Joyello
sulla sagra nostalgici non concordo, per quanto mi riguarda si tratta di un'occasione per poter cercare del materiale che magari nelle varie epoche mi era sfuggito a dei prezzi più che interessanti.

DiamondDog ha detto...

Orco giuda il vinile.
Aprire il cellofan, estrarre la copertina interna, aprirla leggermente avendo cura di non toccare il disco (aaaaaarggggghhhhhh) estrarlo prendendolo dal bordo e dal centro, annusare.
Un rito che non esisterà mai più.
Fatto con i vinili "rinforzati" di oggi non dà la stessa soddisfazione.

Euterpe ha detto...

@ diamond dog
perfetto hai colto nel segno!

il Russo ha detto...

E chi, vero cultore della musica in tutte le sue sfumature e non nel gelo del cd, non è cultore del vinile? Alla Catalano, ma sempre meglio ribadirlo...

Max ha detto...

Allora non sono l'unico nostalgico sulla piazza.... lunga vita al vinile !!
Impagabile andare per mercatini e negozi ( quei pochi rimasti ) a spulciare tra gli scaffali e gli scatoloni...