mercoledì 28 ottobre 2009

Il futuro non è scritto..



Mi sono permesso di utilizzare una frase del grande Joe Strummer per sintetizzare una riflessione stimolatami da un incredibile risultato sportivo.Ieri sera per i sedicesimi di finale della Copa del Rey,l'equivalente iberico della nostrana Coppa Italia,nello stadio di una cittadina della Comunità di Madrid si affrontavano la compagine locale dell'Alcorcòn,formazione di Segunda B ( prima divisione italiana ),e il Real Madrid.Risultato finale 4 - 0 per i padroni di casa!!!
Il mondo sportivo spagnolo è sottosopra,si tratta infatti di una delle più clamorose sorprese della storia del pallone di quel Paese.Per dare un'idea ai non tecnici del settore sarebbe come se in Italia Juve Inter o Milan perdessero 4 a 0 in una competizione ufficiale contro il Figline o contro il Portogruaro.Anche i non appassionati di calcio avranno sentito parlare per lo meno una volta durante la scorsa estate dell'incredibile campagna acquisti del Real Madrid e del suo presidente Florentino Pèrez che per portare alla Casa Blanca i vari Ronaldo,Kakà, Benzema, Alonso etc.etc. ha speso più di 260 milioni di euro.E'vero che ieri sera Ronaldo e Kakà non hanno giocato ma chi li ha sostituiti sono campioni del calibro di Raul,Van der Vart,Higuaìn e Guti,tutta gente pagata fior di milioni di euro all'anno e ognuno titolare nella nazionale del paese di origine.Qualcuno si chiederà come tutto questo sia stato possibile;in realtà avendo lavorato nel calcio professionistico per qualche anno potrei scrivere un trattato per spiegare quanto successo ieri sera,voglio però limitarmi ad una considerazione poco tecnica ma forse più sentita: semplicemente i soldi l'arroganza e la protervia non possono comprare tutto o per lo meno non sempre, a volte il cuore e l'orgoglio non hanno prezzo e sono in grado di annullare distanze siderali.Ora molto probabilmente l'allenatore del Real sarà esonerato e nella partita di ritorno che si giocherà al Bernabeu il Real si qualificherà al turno successivo ma per lo meno per una sera la classe operaia in Paradiso ci è andata veramente.

11 commenti:

silvano ha detto...

Quando il calcio ancora fa vedere il suo lato romantico è bellissimo.
Accade molto raramente purtroppo ed in futuro accadrà sempre meno ma sognare è bello.

Lucien ha detto...

Sono quegli episodi che continuano a farmi amare questo sport, che comunque negli ultimi anni è sceso abbondantemente nella mia scala di gradimento.
First: basket
Second: atletica leggera
Rimpiango i tempi in cui anche il Verona di Bagnoli o la Samp riuscivano a vincere lo scudetto.

Euterpe ha detto...

@ lucien
tra l'altro quando il verona vinse lo scudetto arrivò secondo il Torino,calciopoli era ancora lontana.

Bruno ha detto...

inserito scaletta, se la memoria non mi inganna......

il Russo ha detto...

Questo fa capire una volta di più quanto contava la vittoria del Bilan di Berlusconi la settimana scorsa al Bernabeu, alla faccia del suo presidente fenomeno...

Harmonica ha detto...

Questo è uno dei motivi per cui amo il calcio. Russo, hanno già iniziato a menarcela che loro devono arrivare di diritto tra le prime tre del campionato.

Lost Knight ha detto...

La dimostrazione che anche in Spagna, la coppa nazionale non interessa a nessuno. Comunque il Real da 7/8 anni è poca cosa come squadra e senza il collettivo negli sport di squadra non si vince.

matteo ha detto...

Anche in cempions hanno perso contro una squadretta! :-)

Euterpe ha detto...

@ bruno
vengo subito a leggerla
@ il russo e matteo
siete uniti contro il milan ma il tifo vi divide molto più di quanto possiate immaginare...
@ lost knight
ti rivelerò invece che in Spagna la coppa è sentitissima e difatti questo accentua maggiormente la figuraccia.
@ Harmonica
quest'anno secondo me il nostro campionato sarà molto incerto perchè il livello medio è piuttosto basso

DiamondDog ha detto...

Nel basket non potrebbe mai succedere che una squadra di c batta una di a. O, stando in USA che una della D-League batta una della NBA.
Col punteggio a mitraglia la forza in campo viene generalmente rispettata.
Poi c'è la serata che i Lakers perdono coi Grizzlies.
Ma insomma niente a che vedere col "la palla è rotonda" del calcio.
Il che forse spiega perchè le emozioni che da il calcio il basket (che peraltro io amo) non sarà mai in grado di offrirle.

Euterpe ha detto...

@ diamond dog
il basket ed anche il volley ed un sacco di altri sport dove il numero di punti in gioco premia per una semplice ragione statistica chi per lo meno in quell'occasione è stato più bravo.
Però con i Grizzlies facci perdere i Celtics!!!!