lunedì 6 maggio 2013

Una novità di successo ed un' altra no



Ormai è inutile dire che parleremo di nuove proposte dell'Universo Indie, visto che parrebbe esistere solo quello. A prescindere comunque da questa scontata osservazione, vorrei attirare la vostra attenzione su 2 prodotti di provenienza britannica : il primo lo potete ascoltare ad inizio post, si tratta di Let Her go di Passenger, nome d'arte dietro il quale si nasconde il cantante Mike Rosenberg già leader di una band che portava lo stesso nome ma di cui  Mike si è impossessato anche per la sua carriera solista.
A fine post invece ho inserito il brano Cuckoo di Rose and the Howling North, band originaria di Leeds e capitanata dalla vocalist Rosie Doonan.
Curioso il fatto che mentre nel primo caso ci troviamo di fronte ad una hit da top 10 nella classifica inglese, nel secondo caso ( che poi sarebbe quella che mi piace di più ) al momento siamo ancora solo al passaparola, nonostante un clip curato ed una interprete brava ed avvenente.
Chi ha ragione? Solo il tempo lo dirà.

5 commenti:

Harmonica ha detto...

Senza dubbio il brano di Rose è nettamente superiore in tutto, ma se vogliamo puntare tre euro e rischiare di non perderli, scommetterei sul successo del primo brano....adattissimo per orecchie non allenate. Faccio il tifo per Rose, confidando che in Europa i Mazzoleni del caso non esistono...sai a cosa mi riferisco vero ? :)

Euterpe ha detto...

@ harmonica
L'ispirazione a tratti soul di rose non poteva lasciarti infifferente

Irriverent Escapade ha detto...

Vi dirò che Rosemberg con quella voce che trovo a dir poco irritante non lo sopporterei nemmeno mi recitasse una giaculatoria di complimenti di dieci ore senza soluzione di continuitá...la canzone poi è ben confezionata e (probabilmente) ben pompata da radio e distribuzione. Rose vince facile, anche se credo che alla lunga possa stancare anche lei.

nella ha detto...

Ricordo i Passenger e la canzone non mi disturba affatto...
Gran voce quella di Rose...
Solo il tempo ci darà la sentenza!
Un abbraccio!

Carmine Volpe ha detto...

mi piace la seconda molto