lunedì 13 maggio 2013

Quello che non ho e quello che ho

Diciamoci la verità, la tecnologia applicata alla passione per la musica ci ha viziato un po' troppo.
Nel mio caso ( quasi disperato ) il problema è che, essendomi abituato ad un download quasi compulsivo, appena capita che qualcosa che mi piace o mi interessa non sia disponibile in rete immediatamente mi innervosisco e faccio i capricci perchè come sempre la cosa che non si ha è migliore di tutte quelle che già si possiedono. Tutto questo preambolo è per introdurre l'argomento musicale del giorno, si tratta di 2 novità, la prima che potete ascoltare qua sotto è l'album di debutto di Natalie Maines. Natalie è stata per anni la lead vocal delle Dixie Chicks. trio di Country al femminile, che circa 13/14 anni fa dominava le classifiche americane ma che in seguito ad un incidente diplomatico con il presidente Bush venne bandito dalle radio americane. Oggi Natalie ha smesso gli abiti della Country singer e si dedica a qualcosa di più rock come testimoniato dal primo singolo Without you estratto dall'album Mother che ho già ascoltato e che consiglio vivamente a tutti gli amanti del Roots Rock.



Seconda proposta è il nuovo album di una cantautrice inglese che risponde al nome di Laura Marling di cui mi ero innamorato ai tempi di I speak because I can ed oggi rieccola con il primo singolo Master Hunter dal nuovo album Once I was an eagle che nonostante gli sforzi non sono ancora riuscito a procurarmi e che dunque sto già immaginando come uno dei dischi più belli del decennio. Ad onor del vero il disco esce ufficialmente a fine mese ma sapete com'è quando ci si abitua male è difficile tornare indietro.

8 commenti:

Marco Goi ha detto...

anch'io sono in trepida attesa del nuovo disco di laura marling..

Euterpe ha detto...

@ marco cannibal
allora se non ci sei riuscito neanche tu sono in buona compagnia ;)

Irriverent Escapade ha detto...

Sono corsa ad ascoltare il brano di Laura Marling! Mi piace la voce e il brano non è male ma credo non sia sufficiente per capire il perchè di tanta "ansia da scarico"...da tecnologicamente disastrata arriveró con clamoroso ritardo, ma, puoi starne certo, lo ascolteró :-)

Euterpe ha detto...

@ IE
l'ansia è tipica del tossicodipendente di musica, l'importante è avere subito la novità, a prescindere che poi ti piaccia o no.In questo caso il tutto è amplificato dal fatto che gli ultimi 2 albums della Marling erano buoni dischi e poi non è ancora un'artista inflazionata quindi si aggiunge il fattore elittario.
Tra l'altro a me piace di più il pezzo di Natalie Maines

Blackswan ha detto...

Grandissime le Dixie, cazzutissime antimilitariste che si sono giocate la carriera per non averle mai mandate a dire.il Pezzo di Natalie peraltro è molto bello. Laura Marling mi lascia invece un pò tiepido.riascolterò.

ReAnto R ha detto...

Che bambino viziato ;)
ciao

Euterpe ha detto...

@ blackswan
tra l'altro alle dixie chicks venne poi fatto vincere un grammy a titolo di rimborso con l'album che forse era il meno bello della carriera.
@ reanto
che ci vuoi fare non si cresce mai!

nella ha detto...

Più rockettara la prima , più intrigante la seconda...
Ma ambedue , gran belle proposte come sempre Euterpe!
Bacione!