giovedì 5 giugno 2014

Che Mondiale sarà?



Ieri sera a Perugia la Nazionale italiana ha sostenuto l'ultimo test prima di partire alla volta del Brasile. Il risultato non è stato certo brillantissimo, ma non è  questo a preoccuparmi, la storia insegna che quasi sempre l'ultima amichevole degli Azzurri non entusiasma. In tutta onestà il problema mi sembra piuttosto strutturale, in primo luogo perchè la media qualitativa dei nostri giocatori non è da elite mondiale, in secondo luogo, anche il modulo verso cui parrebbe essersi orientato Prandelli, potrebbe essere sbagliato tenendo in considerazione che giocando con un'unica punta di ruolo, nel momento in cui Balotelli venisse a mancare, non abbiamo sostituti in rosa, ed oltre alla punta pure sulla fascia sinistra giocheremo con un esterno ( De Sciglio ) adattato a quella posizione, essendo lui un destro naturale.Inutile ora cominciare col vecchio giochino doveva portare Caio o Sempronio, in quanto non vedo tra gli esclusi nessuno che possiamo considerare Messi Ronaldo o Neymar. Menzione a parte merita il caso di Giuseppe Rossi, che in condizioni normali sarebbe stato titolare inamovibile di questa selezione, ma vista la sua recente storia, trovo corretta la decisione di non volerlo rischiare per la bassissima percentuale di affidabilità fisica che poteva garantire.
Oltre all'Italia di cui ovviamente tornerò a parlare, vediamo di sbilanciarci sulle probabili protagoniste.
Al momento , viste le scelte fatte dai vari c.t., e gli infortuni più o meno gravi che le hanno condizonate, mi sembra davvero difficile immaginare una finale senza il Brasile, squadra a cui manca probabilmente solo un grande bomber, ma per il resto completa e solida in ogni ruolo. Tra le grandi storiche non è da trascurare la Spagna , campione in carica, che farà dipendere le proprie fortune soprattutto dalla condizione fisica dei suoi grandissimi campioni. Un passo indietro mi sembra la Germania, che non ha 2 centrali difensivi fantastici e che non può dipendere solo dal vecchio Klose per quanta riguarda le realizzazioni . Due passi indietro l'Argentina che oltre ad un attacco formidabile, ha un centrocampo poco fantasioso ed una difesa vecchia e lenta ( De Michelis Campagnaro &co.). Attenzione invece alla Francia , che arriva al Mondiale a fari spenti ma potrebbe rivelarsi come la mezza sorpresa della competizione.
Sorprese, fino ad un certo punto, assolute potrebbero essere il Belgio, secondo me da semifinale, la Colombia, che con Falcao se la poteva giocare fino in fondo, l'Uruguay , anche se resta l'enigma legato alla salute di Suarez, ed il Portogallo che però senza CR7 vale meno della Svizzera.
Prometto di cercare si seguire il Campionato con una certa assiduità, per poter scambiare divertite opinioni con voi, e vorrei concludere con un inevitabile, da parte mia, Pame Ellada !!! ( Forza Grecia ).

8 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Peccato che rischi di essere un torneo un po' monco, per via degli infortuni di troppi campioni. Ma naturalmente il suo fascino resta immenso.
Ti dirò che se fossi un tifoso italico (e non lo sono: seguirò con particolare simpatia le avventure di Belgio, Olanda, Bosnia, Uruguay, Colombia e Costa d'Avorio, anche se so che non potranno vincere) l'esclusione di Rossi, malgrado tutto, non mi sarebbe andata giù: con un torneo così breve e una rosa di 23 (che non giocano tutti quasi mai, anzi, proprio MAI) io come ultimo attaccante mi sarei portato lui, e non certo Insigne. E se avessi voluto guardare l'affidabilità fisica, semmai avrei lasciato a casa Thiago Motta (che poverino si rompe SEMPRE), sostituendolo con un qualsiasi affidabile centrocampista giovane (Florenzi, Cigarini o chi vuoi tu)

Euterpe ha detto...

@ zio scriba
Per quel poco che ho imparato, avendo lavorato per 3 anni con professionisti del pallone, so purtroppo che uno nelle condizioni di Rossi è a serio rischio di infortunarsi di nuovo e dovendo essere certi di poter contare su qualcuno al 100% era inevitabile lasciarlo a casa.Thiago Motta non ha avuto infortuni gravi e ripetuti come quelli di Rossi.
Sia ben chiaro che qua non sto paragonando la qualità dei giocatori ma l'integrità fisica.
a presto Zio.

Zio Scriba ha detto...

Bello a volte pensarla diversamente, ma la storia muscolare di Thiago Motta di tutto parla tranne che di uno al 100% (eppure sai che da interista gli ho voluto bene). Ricordo ancora l'errore ben più che demenziale di giocarselo come terzo cambio in quella partita all'Europeo: prevedibile stiramentino dopo due minuti e squadra prevedibilmente in dieci...

Ciao carissimo! :)

Blackswan ha detto...

Penso che se la giocheranno i soliti ( Germania, Brasile, Argentina, Spagna) con due outsider: Belgio e Inghilterra.

unwise ha detto...

io spero solo che ci sia la Gialappa's... e velatamente, che ci spediscano a casa in fretta: non voglio vedere caroselli, che a milano già "stiamo 'nguaiati" :)
forza Costarica!

Inneres Auge ha detto...

l' italia se dovesse arrivare ai quarti farà festa! Vince la Spagna.

Harmonica ha detto...

Ho sperato che non convocasse Rossi per egoismo: non interessandomi le sorti della nazionale è bene che si rimetta per l'inizio del prossimo campionato, sperando che a questo giro vada tutto bene. Il Brasile lo vedo in finale, magari contro l'Argentina ma sarebbe bello vedere una finale contro una squadra sorpresa, tipo la Colombia o perché no, il Belgio.
Tiferò Inghilterra, anche se penso che farà poca strada, in seconda Uruguay e Colombia. Gli azzurri li vedo messi male.

Euterpe ha detto...

@ unwise
la Gialappa's farà le cronache su Rtl
@ inneres auge
La Spagna sicuramente una delle più competitive
@ harmo
ma sai che ultimamente ho cambiato idea sull'inghilterra, forse non sono così male, peccato per l'allenatore....