mercoledì 7 luglio 2010

L’ORECCHIO DI AFRODITE AMONGST THE WAVES FOR A NIGHT IN VENICE

“Stay with me..let’s just breathe”

Luglio 1995;la metà maschile dell’orecchio in trasferta negli USA,dopo aver fatto incetta di dischi in tutti i negozi di San Diego (e non solo,ndr),si appresta ad assistere al concerto dei Pearl Jam; purtroppo non fà i conti con la cena a base di pesce che Eddie Vedder si concede prima del concerto ed assiste al ritiro dalle scene del carismatico frontman, dopo sole due canzoni,piegato in due dai forti crampi allo stomaco causati da un’intossicazione alimentare .Il nostro sfortunato amante della musica si deve quindi accontentare di un’improvvisata esibizione di un certo Neil Young che cerca di salvare la serata.

Quindici anni dopo, il nostro amante della musica,con la sua fida compagna,ci riprova e decide di partecipare all’ultima giornata dell’Heineken Jammin Festival,nel Parco dove due anni prima lo stesso Festival (che includeva l’esibizione,tra gli altri,dei suddetti Pearl Jam) era stato annullato per l’incombere di un’improvvisa tromba d’aria e dove due giorni prima saltava l’esibizione dei Green Day causa condizioni metereologi che avverse,per poter finalmente sentire i Pearl Jam dal vivo!

Appena arrivati a Mestre,veniamo accolti da un cielo che più nero non si può e da una poco rassicurante pioggerellina…le premesse non sono delle migliori. Riusciamo a sentire la parte finale dell’esibizione degli Skunk Anansie e tutto il concerto di Ben Harper& Relentless7. Ed è proprio durante l’esibizione di Mr Ben Harper,apprezzato più dalla metà femminile dell’orecchio che da quella maschile,che riceviamo il primo regalo della serata: Eddie irrompe sul palco e i due eseguono la cover di Under Pressure.

Terminata l’esibizione di Ben Harper,la metà maschile dell’orecchio riesce anche a dare un’occhiata alla partita grazie al maxischermo sistemato all’interno del villaggio della musica prima di prendere posto davanti al palco per assistere allo spettacolo:

Given To FlyCorduroy - World Wide Suicide - The Fixer - Elderly Woman Behind The Counter in a Small Town – BreathMFC - Even Flow - Present Tense - Do The Evolution - Unthought KnownPorch.

La sequenza iniziale è a dir poco entusiasmante. I Pearl Jam non disattendono le aspettative del numeroso (46.000?) pubblico accorso in gran parte per loro. Eddie Vedder è l’incarnazione della rockstar! Canta divinamente,sputa,fuma,salta,misura tutto il palco con ampie falcate,ammicca verso il pubblico ammassato contro le transenne,continua a bere vino rosso da una bottiglia gelosamente custodita a fianco dell’asta del microfono per tutta l’esibizione. Piccola pausa per prendere fiato e si ricomincia:

Red Mosquito (con Ben Harper) - Just Breath - State of Love and Trust - Arms AloftJeremy

La voce di Eddie, una delle ultime divinità del rock, allontana le nuvole nere. Si muove sul palco con la consapevolezza e l’esperienza maturata negli ultimi venti anni sui palchi di tutto il mondo.

La terza parte dello show ha inizio tra le urla delle migliaia di persone che non vogliono rassegnarsi alla fine dello spettacolo.

Got SomeOnceBlack - Public ImageAlive -Rockin’ in the Free World(con Ben Harper)

Si accendono le luci. E’ finito. Si torna a casa. We are still alive.


10 commenti:

ReAnto ha detto...

Non hanno suonato "Black" :(

Alessandro Cavalotti ha detto...

Io ero a Mestre, nel 2007, con il mio braccialettino, a tre metri dal parco... Credo di aver tirato giù un bel po' di santi, quel giorno... Quanto avrei voluto esserci, l'altro ieri...

Harmonica ha detto...

bella roba fratello...

Euterpe ha detto...

@ ReAnto
putroppo insieme a Black sono mancate anche altre gemme ma non si può pretendere tutto
@ Alessandro
se non fossi stato all'estero per lavoro nel 2007 ci sarei stato anch'io
@ Harmonica
non mi ricordavo se i PJ ti piacessero o meno.
Cmq visti i tempi non ci si può lamentare

silvano ha detto...

Non li ho mai visti i Pearl Jam, in compenso ho visto Ben Harper un paio d'anni fa e mi ha sorpreso.

Eddie Vedder lo devo assolutamente avere nella mia lista di concerti, e ce la farò prima o poi - anzi la prossima volta che verranno in Italia saranno una priorità.

ciao, silvano.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

dev'essere stato un ottimo concerto. given to fly direi che è un gran modo per aprire, è una delle mie preferite

e grande eddie che si beve il vino durante l'esibizione! :)

ReAnto ha detto...

però duh(del blog Sdreng) mi ha detto che hanno eseguito una superba "jeremy"

allelimo ha detto...

Ben Harper visto nel '95 prima di PJ Harvey a Milano, noia mostruosa.
Pirl Giam, boh... mai considerati, sono sempre stati la versione pop-rock/mtv dei Nirvana.

Resto In Ascolto ha detto...

pearl jam dal vivo stava diventando sinonimo di sfiga caro zio. se ti andava male anche questa sai quanti grattatio ai prossimi live ... io li ho visti solo nel '96 a roma con jack irons alla batteria, una grandissima versione di release aprì il concerto: ho ancora i brividi.
saluti

Dafnefairy ha detto...

pultroppo non sono riuscita a esserci a Mestre con mio grande dispiacere.................
due anni fà è successa la tromba d'aria e quindi nulla....
Nel 2006 ero a Verona e mi sono lavata completamente per colpa di un brutto temporale ma alla fine ho provato un'emozione che ancora adesso se ci penso ...mi vengono i brividi.
chissa' quanto dovrò aspettare per vederli di nuovo.....!