giovedì 24 marzo 2011

Sound It Out

“When I look at the records on the walls, I can hear them all in my head, it’s memories, all of them, every single one.”



Tom è il proprietario-filosofo dell'ultimo negozio di dischi indipendente sopravvissuto nel Teeside,nord est dell'Inghilterra.
Dotato di una memoria enciclopedica che gli permette di ricordare dove si trova ognuno dei 70.000 dischi accumulati nel suo piccolo negozio,Tom tira avanti vendendo 10 dischi la settimana in un periodo in cui ogni tre giorni chiude un negozio di dischi.
Jeanie Finlay,giovane cineasta,ha realizzato un documentario su questa piccola caverna delle meraviglie gestita dal suo ex compagno di scuola. Le sono serviti 18 mesi per realizzarlo autofinanziandosi grazie all'aiuto della rete e a 257 internauti che hanno creduto in lei e nel progetto.
Un documentario sugli uomini,l'ossessione e il ruolo insostituibile che la musica gioca nelle loro vite.
La rete può distribuire la musica,ma non può sostituire quello che significa per i suoi clienti un piccolo negozio di dischi:un'oasi dove rifugiarsi anche solo per un'ora;un luogo sicuro dove evadere da una vita opprimente, dove sentirsi parte di uno stesso gruppo. Un gruppo costituito per il 99% da uomini morbosamente attaccati ai vinili che hanno segnato la loro vita. Collezionisti che quasi non hanno il denaro necessario per vivere, ma che hanno sempre qualche soldo per comprare un disco;quindicenni che iniziano adesso ad immergersi in questo mondo;clienti eccentrici ed eclettici;amanti del metal,del rock,dell'indie rock,del makina;ossessionati fan degli Status Quo. Clienti abituali che Jeanie ha osservato muoversi in quel piccolo microcosmo che è il Sound it Out e che ha seguito fin dentro le proprie case per discutere delle loro collezioni di dischi.

8 commenti:

DiamondDog ha detto...

che bello!!
aver vissuto questi momenti è impagabile.

Harmonica ha detto...

si ha un bel dire sugli mp3. ok, ora si ascolta di tutto, però stare serate intere a scartabellar dischi era impagabile.

Maurizio Pratelli ha detto...

grazie euterpe, bellissimo!!!

Lucien ha detto...

Bella storia. Complimenti per averla scovata.

Mr Montag ha detto...

grazie, storia splendida
ci scappa un po' di magone

Absinto ha detto...

Quoto, storia stupenda!

Zio Scriba ha detto...

Bella storia davvero. E bella colonna sonora.

silvia.paperblog ha detto...

Buongiorno,
Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine Musica e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

Silvia

silvia [at] paperblog.com
Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
http://it.paperblog.com